Palermo, 4 agosto 1998

Nella Figlia di Sion è significata Gerusalemme nelle sue diverse vicende, nella sua storia; è significata altresì la "Vergine fatta Chiesa"*, Maria figura della Chiesa, che come lei è vergine e madre.

La Vergine Madre è tipo e forma del dover essere della vita cristiana ed ecclesiale, personalmente e comunitariamente intesa.

Maria, vera "Figlia di Sion", compendio della storia di Israele e di quella del nuovo popolo Dio è, in un certo senso, "sintesi" della Chiesa e dell'umanità; in comunione con lei, gli altri membri del Corpo mistico, uniti in Cristo, nello Spirito, partecipano della sua maternità nei riguardi del Cristo totale... quasi "Unica Madre"...

Maria è Madre, nello Spirito, del Capo e del corpo; la Chiesa e in essa ogni cristiano/a sono resi partecipi, nello stesso Spirito, di tale maternità in rapporto alle membra del Corpo mistico armoniosamente unite al loro Capo e Signore.


Print