sabato 17 giugno: “R-ESTATE CON NOI!” (POMERIGGIO DI FAMIGLIA DELLA COMUNITA' DI MESSINA)

Nel salone dell’Istituto di Cristo Re dei padri Rogazionisti, ha luogo un variegato Pomeriggio di Famiglia con la partecipazione di una sessantina di persone tra adulti, giovani e bambini.

Dopo varie esibizioni musicali, anche di un certo livello artistico grazie alla presenza di due musiciste del Conservatorio Corelli di Messina, ecco la proiezione, sul mega schermo, del Punto luce, accolto in un clima di ascolto molto bello!

A conclusione, l’annuncio delle diverse iniziative estive: Convegno Mater amabilis, Campeggio giovani, Giornata per le bambine, GBA…, il tutto con le dovute informazioni sui singoli eventi e la consegna dei rispettivi inviti.

La bella serata è arricchita anche dalla condivisione di alcune esperienze e… di buonissimi rustici e dolci, preparati con tanta cura da alcune mamme!

Pellegrinaggio ad Assisi - Dal 5 al 9 giugno 2017

Perché interrompere la quotidianità trascorrendo dei giorni ad Assisi, tanto più che si tratta di giorni feriali? Forse per tanti dei partecipanti la risposta più immediata potrebbe essere per la gioia di condividere un'esperienza insieme ed, effetivamente, chi questa esperienza l'ha fatta può dire che ne vale la pena. E perché ad Assisi? La risposta la si potrebbe trovare nel pieghevole che proponeva un viaggio sulle tracce della Bellezza. "La bellezza porta, infatti, alla povertà - ci dice spesso sr. Nunziella - come la povertà porta alla bellezza"… come sembra evidente ciò percorrendo le strade del Poverello di Assisi.

Un viaggio in pullman in cui l'età della mascotte, il piccolo e simpaticissimo Francesco, si può contare sulla punte delle dita, mentre i vegliardi, con resistenza fisica d'altri tempi, hanno quasi esaurito tutte le combinazioni possibili con sole due cifre!

Breve tappa a Pompei, il tempo di affidarsi alla protezione di Maria e poi una buona cenetta e un sonno ristoratore prima di riprendere il cammino.

Momenti intensi a San Damiano, alla Porziuncola, all'Eremo delle carceri, in cui con gioia si è potuta approfondire l'amicizia con San Francesco e Santa Chiara, con i primi compagni, con i santi che ci hanno preceduto in questa bella terra, ma anche momenti di comunione fra tutti, in cui si poteva vedere un certo spirito di famiglia crescere, di giorno in giorno, di ora in ora… difficilmente chi poteva vedere dall'esterno quest'allegra compagnia, avrebbe potuto immaginare le variegate provenienze (Palermo, Sant'Agata, Capo d'Orlando, Patti…).

Bella l'esperienza, belli i luoghi, belle le testimonianze dei santi… bella la gioia della comunione che sa trasfigurare ogni cosa!

 

11 maggio 2017 - Un laboratorio di lettura… per presentare il libro "Maria, incanto e mistero" a Palermo

Un laboratorio di lettura per accompagnare il lettore all'interno di un testo che vuole farsi "con-testo" di vita, visione rinnovata di cose, fatti e persone, partendo dall'esperienza di Maria; per questo, l'11 maggio al Palazzo dei Normanni, la parola è stata consegnata anche a "gente comune", tra cui professionisti di svariati settori, che hanno voluto condividere l'impatto che i contenuti del testo hanno avuto nella loro esperienza di vita.

Il libro "Maria, incanto e mistero" scritto da sr. Nunziella (presente all'incontro) non si colloca nel filone della manualistica, esso si propone piuttosto l'ardua ma forse più interessante meta del dialogo con la vita stessa del lettore, interpellandolo ad una esperienza di comunione con Maria.

L'evento precedentemente previsto nella Sala Gialla, ha ottenuto numerose adesioni a cui è stato possibile far fonte grazie alla disponibilità dell'Amministrazione Regionale che ha concesso, in extremis, anche l'utilizzo della Sala Rossa; il laboratorio, inoltre, è stato seguito anche da vari luoghi d'Italia grazie alla diretta streaming.

Ad aprire i lavori, l'Arcivescovo di Palermo, don Corrado che ha voluto rivolgere a tutti un caldo saluto. Sentito e apprezzato l'intervento del dott. Nino Barraco, che ha saputo introdurre all'incanto che Maria sa sempre suscitare nei cuori.

Il testo è stato introdotto da una contestualizzazione stringata e puntuale di sr. Antonella Sanfilippo, che in poche battute è riuscita a delineare l'impalcatura teologica che soggiace ad una visione di Maria profondamente radicata nel mistero di Cristo.

A guidare il pomeriggio, la dott.ssa Katia Mammana, che è riuscita a scandirne i tempi, nonostante la densità dell'evento, ottenendo anche, alla fine una parola, un breve messaggio da parte dell'autrice, uno spazio di appena cinque minuti, ricchi, però, di parole che rappresentano anche un paradigma di vita.

Una gradita sorpresa nella cassetta della posta della comunità di Roma!

È la mattina del 27 aprile e, come ogni giorno, le suore della comunità di Roma ritirano la posta dalla loro cassetta; questa volta però trovano una busta un po' speciale spedita dal Vaticano. 

Anche questa volta Papa Francesco non ha mancato di far giungere il suo grazie in risposta a un semplice gesto di affetto della comunità delle suore. Condividiamo, dunque, il testo, particolarente intenso, della lettera.

All'Istituto teologico San Tommaso di Messina si parla del corpo alla luce dello spirito del Bell'Amore

L’Istituto teologico “S. Tommaso” di Messina ha ospitato la presentazione del libro di sr. Nunziella, “L’uomo e la donna non sono angeli”.

La calorosa accoglienza dei padri salesiani e in particolare del Preside dell’Istituto teologico, don Giuseppe Cassaro, ha dato da subito a questo momento culturale un tono di comunione ecclesiale.

L’importanza della partecipazione del corpo nella vita cristiana è stata sottolineata da don Giovanni Russo, Direttore della Scuola Superiore di Specializzazione in Bioetica. A partire da alcuni brani del libro, il relatore, con una visione positiva e liberante, ha mirabilmente illustrato la funzione rivelatrice e profetica dell’Amore di Dio, che il nostro corpo con la sua espressività può assumere nella dinamica relazionale. L’importanza dell’unificazione interiore, per poter vivere in modo armonioso la nostra vita umana in tutte le sue dimensioni, è stata spiegata da sr. Antonella Sanfilippo che non ha mancato di offrire spunti concreti di applicazione nella quotidianità.

Presente anche mons. Angelo Oteri, Vicario episcopale per la Vita Consacrata nella diocesi di Messina.

Dopo gli interventi di alcuni dei partecipanti, che hanno fatto eco a quanto detto con esperienze personali, don Cassaro ha concluso la serata, ribadendo la bellezza della nostra corporeità, vista alla luce dell’Incarnazione del Verbo, e la possibilità di sperimentarla attraverso un cammino di crescita, certamente arduo, ma possibile e appagante! 

 

INTERVENTO INTEGRALE DEL PROF. GIOVANNI RUSSO

 

INTERVENTO INTEGRALE DI SR. ANTONELLA SANFILIPPO

Informazioni aggiuntive