A Monaco di Baviera si prega per l'Italia

„Viele Menschen sind bereits durch die Pandemie ums Leben gekommen, sehr viele auch in meiner Heimat Italien.“

Traduzione: Tante persone hanno già perso la vita a causa della pandemia, molte anche nella mia Patria, l’Italia.

Con queste parole iniziava la preghiera dei fedeli che mi è stato chiesto di leggere proprio perché rappresentavo l’Italia, durante la celebrazione eucaristica nella cappella del SS. Sacramento del Duomo, presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Reinhard Marx; oltre a me, a cui è stata affidata anche una lettura, erano presenti un ministrante e 4 cantori. La S. Messa è stata trasmessa non solo in diretta in internet, ma anche dalla televisione bavarese.

L’atmosfera era particolarmente emozionante, data la circostanza così eccezionale che stiamo vivendo, con la diffusione del coronavirus nell’intero globo terrestre, che sta infettando persone di tutti i continenti.

Oltre alle telefonate, tra le varie e-mail che ho ricevuto, in segno anche di solidarietà per il mio popolo, particolarmente significativa è stata una dalla Cina, da una coppia “chiusa in casa” da due mesi, che mi comunicava la gioia di aver pregato insieme seppur a 10.000 km di distanza…

In seguito a questo servizio di lettrice, mi è stato chiesto di leggere una o due letture in tutte le liturgie della Settimana Santa, dalla Domenica delle Palme al Lunedì di Pasqua, compresa la Messa crismale, sempre con il gruppo ristretto di persone e la diretta streaming.

Preciso che non ho mai letto la lettura in una celebrazione al Duomo, quindi forse qualcuno può capire cosa significhi leggere in un’altra lingua e in momenti così particolari. Mi è costato tanto esercizio, ma era un’occasione per offrire un piccolo contributo per chi in questo periodo sta facendo ben altri esercizi nella carità, nella solidarietà e soprattutto nell’assistenza sanitaria, a costo della vita…

Nel Duomo c’è una statua di Maria che porta la medaglia di noi suore del Bell’Amore: prima di ogni liturgia, avevo la possibilità di andare a salutarla, di offrirle tutto e di affidarle tutti i fratelli e le sorelle che in ogni angolo del mondo stavano vivendo con Gesù il mistero pasquale.

 sr. Rossana Lia - Monaco di Baviera


Print