25 marzo - Solennità dell'Annunciazione del Signore. Festa per la Professione perpetua di sr. Christine nella Chiesa di santa Lucia al Monte a Palermo

Anche per sr. Christine è, finalmente, giunto il momento di pronunciare il suo "Sì, per sempre". Proprio nel giorno in cui si fa festa per il Sì di Maria, nella solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall'Arcivescovo di Palermo mons. Corrado Lorefice, si è svolto il rito della Professione perpetua della prima suora del Bell'Amore che arriva dal continente africano. Un evento significativo che, come è stato sottolineato dall'Arcivescovo, ci ricorda che la Chiesa raduna i suoi figli, nell'unità, da tutti i popoli della terra.

Tutti chiamati, tutti amati da Dio che conosce ciascuno per nome e ci fa, in Cristo, figli nell'Unico Figlio. "Ecco, com'è bello e com'è dolce che i fratelli vivano insieme!" (Sal 133,1), fratelli e sorelle che per questo giorno sono giunti da varie regioni italiane e dalla Baviera, oltre che da Palermo e da vari luoghi della Sicilia, ma alcuni originari anche di Paesi più lontani come le Filippine, la Repubblica Democratica del Congo, la Costa d'Avorio, il Madagascar e l'Uganda.

Una liturgia particolarmente ricca di segni, intenso il momento della prostrazione, così come la consegna dell'anello, espressione proprio della nuzialità, significativa la consegna che sr. Christine ha fatto di se stessa con la processione offertoriale: "Non hai voluto né sacrificio né offerta, un corpo invece mi hai preparato. Allora ho detto: «Ecco, io vengo»", ad accompagnarla in questa offerta due genitori, non il papà e la mamma di sr. Christine geograficamente lontani, ma ugualmente genitori perché "Chiunque avrà lasciato case, o fratelli, o sorelle, o padre, o madre, o figli, o campi per il mio nome, riceverà cento volte tanto e avrà in eredità la vita eterna"(Mt 19,29).

Al termine della celebrazione sr. Nunziella ha voluto ringraziare ciascuno per l'amore e la dedizione con cui ha contribuito a rendere bella questo momento importante che è stato una festa, non solo di sr. Christine, non solo delle suore del Bell'Amore, non solo della famiglia del Bell'Amore, non solo della Chiesa di Palermo, ma della Chiesa Sposa amata di Cristo.

Non è mancato poi un tempo di condivisione in cui tutti i partecipanti hanno potuto continuare a sperimentare il clima di gioia nell'Aula Magna adiacente alla chiesa.

E la festa continua… in Africa dove sr. Christine andrà a breve per rendere grazie a Dio insieme alla sua famiglia e a quanti la conoscono e l'hanno accompagnata con la loro preghiera e il loro amore in tutti questi anni. Assicuriamo, dunque, la nostra preghiera e la nostra unità per questa prossima tappa a Kinshasa!

« 1 of 14 »

 

Un tweet in lingua araba per vivere in comunione anche col Vicino Oriente

Un semplice pensiero, che sr. Nunziella invia quotidianamente e che si diffonde attraverso un canale twitter, è certamente un piccolo segno del desiderio di vivere il Vangelo in comunione anche attraverso la rete.

I tweet, rilanciati mediante le liste broadcast di whatsapp, continuano quotidianamente ad essere tradotti in arabo da una giovane libanese: un modo concreto per esprimere l'amore alla Chiesa universale e, in particolare, alle Chiese che oggi si trovano chiamate ad esprimere e vivere in modo speciale la concretezza della comunione attraverso varie vicissitudini.

22 FEBBRAIO 2019 - Comunità di Roma in festa!

Eccoci giunti al IV anniversario di fondazione della comunità di Roma… Ringraziamo Dio dei benefici che in questo tempo ci ha concesso e… ad maiora!

In collegamento con le ragazze e le bambine di Roma...

Sabato 16 febbraio...

Alle 12.00 tutte in Cappella per cominciare la giornata davanti a Gesù al quale affidare quanto avevamo in cuore, pregando per le persone presenti e assenti…

Il tema di oggi, sintonizzato sul Punto di luce di questo mese, ha visto le più piccole alle prese con la scoperta della comunione con la creazione, dono di Dio per noi, e con le persone che Lui ci dà.

Primo esercizio pratico per vivere la comunione col Creato è stato apparecchiare insieme la tavola, trattando quanto toccavamo con cura, sapendo che era dono di Dio per noi. A conclusione abbiamo continuato a giocare facendo la raccolta differenziata, dando così il nostro piccolo contributo al rispetto del creato. Poi tutte in sala sulle note de “La vita è un dono”, filo d’oro degli ultimi due incontri, e il gioco dei “pesci in padella”, in cui ognuna di loro doveva soffiare per far entrare il proprio pesciolino di carta dentro una padella posta al centro di un grande tavolo, a sottolineare che dobbiamo accettare anche quello che arriva sulla nostra tavola come dono di Dio perché “…se mangio i pesci del Canada non debbo rimpiangere il pescespada italiano…”. Ed eccoci pronte per il secondo passo della giornata: ringraziare Dio per il dono delle persone che ci ha dato, possibilità concreta per dimostrargli che gli vogliamo bene attraverso l’amore che portiamo loro, e stavolta, come esercizio concreto abbiamo preparato insieme un grande cartellone di auguri per sr. Emma.

Infine, come consegna da mostrare anche ai genitori a mo’ di aggiornamento, una piccola sintesi del tema di oggi: una pergamena colorata con su scritto lo slogan del Punto luce “Mio Dio ti ringrazio d’avermi creato, ti ringrazio della creazione e delle persone che mi hai dato” chiusa da un nastrino con una rosellina, segno non solo della creazione di Dio, ma anche dell’amore per coloro che Dio ci dà. Prima di partire, una lauta merenda e una corsa con le paperelle di gomma in giardino ci ha permesso di “godere” della creazione di Dio!

Visita di sr. Nunziella alle comunità di san Cipriano (CE) e Roma

Un viaggio intenso e pieno di appuntamenti quello fatto da sr. Nunziella dal 9 al 13 febbraio, giorni in cui ha visitato le comunità di San Cipriano d'Aversa e Roma. Momenti di gioia e comunione importanti per andare avanti con sempre rinnovato slancio sulla via dell'Amore.

NEWSLETTER

 Per iscriverti alla newsletter clicca qui

Seguendo il link richiederai di ricevere il tweet quotidiano di sr. Nunziella e i vari aggiornamenti suelle attività delle Suore del Bell'Amore tramite whatsapp. Riceverai un messaggio di conferma sul tuo numero.

Con l'iscrizione accetti di ricevere i messaggi della nostra newsletter sul tuo telefonino. L'iscrizione non comporta l'inserimento in un gruppo ma in una lista broadcast.

 

Tweet di sr. Nunziella